Cosa fare in caso di incidente stradale.

Obbligo pneumatici invernali e catene da neve. Come comportarsi?
21/07/2016
Auto senza assicurazione: cosa succede in caso di incidente?
25/07/2016

Cosa fare in caso di incidente stradale.

Incidente stradale? Ecco come comportarsi passo per passo.

Se siete coinvolti in un incidente stradale e non avete riportato danni fisici, la prima cosa da fare è mantenere lucidità.

Esistono alcune regole che elencheremo qui di seguito che vanno seguite passo per passo in caso di incidente stradale.

La grande distinzione da fare è tra incidenti con danni gravi alle persone ed alle cose, ed incidenti con danni lievi alle cose.

Incidenti con danni gravi alle persone ed alle cose.

Se l’incidente ha comportato danni gravi a persone o cose e tu non hai riportato danni fisici:

  1. Mantieni la calma;
  2. Non provare a spostare il tuo veicolo o i veicoli coinvolti nell’incidente. Se qualcuno vuole farlo obbligalo ad attenersi a questa regola. Gli organi ispettivi potranno effettuare i gli opportuni rilievi e constatare ufficialmente la dinamica dell’incidente.
  3. Non soccorrere persone che riportano danni fisici e soprattutto non spostarli dalla posizione in cui si trovano per evitare di creare danni ulteriori. Questa raccomandazione non vale se sei un medico o comunque rientri nelle professioni sanitarie.
  4. Se ci sono testimoni, prendere immediatamente le loro generalità e contatti. In fase di processo saranno molto utili.
  5. Contattare prontamente il 113. Provvederanno loro a chiamare i mezzi di soccorso stradale ed i mezzi di pronto soccorso. E’ molto importante in questa fase dare un’indicazione precisa del luogo in cui ci si trova, del numero di mezzi coinvolti, del numero di persone ferite oltre una descrizione dello stato in cui queste persone versano.
  6. Non firmare nessun modulo di costatazione amichevole. Se nell’incidente ci dovessero essere delle vittime, l’azione penale partirà di ufficio, comportando anche il sequestro dei veicoli finalizzato ad effettuare i rilievi necessari a ricostruire l’accaduto. Se non ci dovessero essere delle vittime, il soggetto che ha riportato danni fisici a seguito dell’incidente può sporgere querela entro tre mesi dall’avvenuto incidente. Pertanto, dalla firma di una costatazione amichevole potrebbero discendere diverse responsabilità non sempre addebitabili al firmatario che si è assegnato la colpa.
  7. Qualora fossi tu la persona danneggiata fisicamente, sappi che puoi sporgere querela contro il responsabile entro tre mesi dall’accaduto. Qualora non conoscessi il responsabile (ad esempio perchè è fuggito) puoi sporgere querela contro ignoti. La querela contro ignoti, ti darà diritto di chiedere il risarcimento al Fondo vittime della strada.
  8. Cessato lo stato di pericolo, comunicare alla propria assicurazione l’incidente accaduto. Questa buona pratica deve essere seguita sia se si ritiene di avere torto, sia se ritenete di avere ragione. Difatti, nel caso in cui l’incidente non venisse comunicato alla propria compagnia assicurativa, quest’ultima ha il diritto di rifiutare ogni eventuale risarcimento.

Incidenti con danni lievi alle cose.

Nel caso fossi coinvolto in un incidente con danni lievi ai veicoli, gli step da seguire sono leggermente diversi. Ti invitiamo ad impararli!

  1. Mantenere la calma.
  2. Quando l’incidente/tamponamento si è verificato su una strada ad alto traffico è obbligatorio spostare i veicoli al fine di non ostruire il deflusso del traffico. Se non ti attieni a questo obbligo potresti incorrere in una multa che va da € 38,00 ad € 155,00.
  3. Se ci sono testimoni, prendere le loro generalità e contatti (soprattutto se i veicoli coinvolti non sono inclini a firmare un modulo di constatazione amichevole).
  4. Contattare un carroattrezzi se il veicolo non riesce a muoversi e nel mentre compilare il modulo di constatazione amichevole che dovresti avere nel cruscotto della tua auto. Qualora l’altra parte o le altre parti non sono concordi sulle modalità di accadimento dell’incidente, prendere le generalità dei conducenti, il numero delle targhe ed appuntarsi la descrizione delle loro caratteristiche fisiche. Questo ci aiuterà in seguito a stabilire se il conducente dell’automobile fosse effettivamente anche l’intestatario della targa del veicolo.
  5. Comunicare alla propria assicurazione l’incidente avvenuto entro tre giorni dall’accadimento, essendo il più precisi possibile circa la data, il luogo, il numero di veicoli coinvolti, il numero delle targhe, gli estremi delle polizze assicurative (se le abbiamo) e la descrizione dei fatti.

Questi sono i nostri suggerimenti in caso di incidente. Speriamo di avervi dato una mano!

Comments are closed.

Privacy Preference Center

Cookie indispensabili

Questi cookie sono essenziali al fine di consentire di spostarsi in tutto il sito ed utilizzare a pieno le sue caratteristiche, come ad esempio accedere alle varie aree protette del sito. Senza questi cookie alcuni servizi necessari, come la compilazione di un form per un concorso, non possono essere fruiti.

gdpr

Advertising

Analytics

Questi cookie raccolgono informazioni su come gli utenti utilizzano un sito web, ad esempio, quali sono le pagine più visitare, se si ricevono messaggi di errore da pagine web. Questi cookie non raccolgono informazioni che identificano un visitatore. Tutte le informazioni raccolte tramite cookie sono aggregate e quindi anonime. Vengono utilizzati solo per migliorare il funzionamento di un sito web.
Non negando il consenso, l’utente accetta che tali cookie possono essere installati sul proprio dispositivo.

_ga,_gat,_gid,_gali

Other